venerdì 14 marzo 2014

La piadina romagnola fatela da voi

La Piada o Piadina romagnola era preparata dalle nonne come pane di tutti i giorni, oggi è uno dei principali protagonisti dello streetfood e costituisce un gustoso piatto unico che si mangia tiepido, ripieno di salumi, formaggi e verdure cotte o crude.

Per prepararla ci vogliono pochi ingredienti, ma buoni: per 4 persone servono 1 kg di farina 00, 1 uovo, 200 g di latte, 220 ml di acqua, 20 g di sale, 100 g strutto , pepe.

Preparazione: setacciate la farina e fate la classica fontana; unite al centro l'uovo, lo strutto, il sale e una manciata di pepe. Aggiungete, un pò alla volta, l'acqua e il latte tiepidi. Impastate fino a ottenere un composto liscio e omogeneo. Formate tante palline (120/130 g l'una) e fate riposare per circa mezz'ora.

Schiacciate le palline e tirate una sfoglia spessa 2-3 mm; Fate scaldare una padella antiaderente e fate cuocere le vostre piadine da entrambi i lati piuttosto velocemente e a fuoco allegro. Durante la cottura (1-2 minuti per parte) bucherellate la piadina con una forchetta e, se si formeranno delle bolle in superficie, schiacciatele con i rebbi.

Una volta che saranno cotte da entrambi i lati, potete farcire le piadine con tutti gli ingredienti che preferite, secondo i vostri gusti, oppure usarla come base per preparare un gustoso rotolo di Piadina.
Farcire tutta la piada con il formaggio, il prosciutto e la rucola, arrotolare su se stessa e mettere a riposare in frigorifero per una mezz’ora. Tirare fuori dal frigo, tagliare il rotolo in girelle e mettere a gratinare sotto un grill, servire immediatamente.

LinkWithin

LinkWithin